Calcare Alberese

Generale_Calcare Alberese
Dettaglio del sagrato della Chiesa di Santissima Annunziata.

Litotipo

Calcare Alberese

Nomi comuni

Calcare Alberese, Pietra Alberese, Alberese

Classificazione

Roccia sedimentaria

Affiora estesamente in Toscana e precisamente a nord est di Prato, a nord ovest e ad est di Firenze e nel sud dei Monti del Chianti.

Calcare di genesi torbiditica della Formazione di Monte Morello del Supergruppo della Calvana (Liguridi esterne, età Paleocene-Eocene).

Il Calcare Alberese è stato utilizzato a Firenze in epoca romana e in periodo successivi solo in rari casi come, nella antica Torre della Pagliazza, nella Certosa e nel sagrato della Basilica della Santissima Annunziata. Rappresenta l’unica pietra da calce del territorio fiorentino.

Composto prevalentemente da calcite (80- 95%) e da minerali argillosi.

Descrizione macroscopica

Si tratta di una roccia compatta, a grana fine e bassa porosità. Il colore avana può variare in certi strati dall’ocraceo al biancastro-azzurrognolo fino al verde oliva, in funzione della quantità dei minerali argillosi presenti. Frequenti sono le vene di calcite.

Aspetto macroscopico di un Calcare Alberese.

Descrizione microscopica

Calcare micritico da debolmente marnoso a marnoso a grana fine. Può presentare un elevato contenuto di foraminiferi

Aspetto di un Calcare Alberese osservato in sezione sottile tramite microscopio ottico.