Arenaria Pietra Serena

Generale_Pietra Serena
Colonna in Arenaria Pietra Serena (Piazza Santissima Annunziata).

Litotipo

Arenaria Pietra Serena

Nomi comuni

Pietra Serena, Pietra Macigno, Pietra delle Colline di Fiesole, Pietra del Fossato, Pietra Bigia.

Classificazione

Roccia sedimentaria

Provincia di Firenze: Fiesole, Monte Ceceri, Valle del Mugnone, Valle del torrente Mensola, Gonfolina, Montebuoni, Greve.

Arenaria proveniente dalla formazione torbiditica del Macigno, datata all’Oligocene Superiore – Miocene Inferiore. Si tratta di un’arenaria quarzo-feldspatica-micacea in strati di potenza variabile (da 1 a 5 metri) separati da livelli più sottili di argilliti e siltiti. L’arenaria può essere classificata come un’arcose litica.

Utilizzata già in periodo Etrusco e Romano, a Firenze venne utilizzata soprattutto durante il Rinascimento. È impiegata per pavimentazioni e scalinate e per la realizzazione di colonne, paraste, cornicioni ed altri elementi architettonici decorativi.

Presenta composizione prevalentemente silicatica; i minerali più abbondanti sono costituiti da quarzo, feldspati e miche; sono presenti anche minerali argillosi e, in quantità minori, calcite.

Descrizione macroscopica

Arenaria a grana medio-grossolana, colore grigio azzurrognolo al taglio, può diventare ocracea per alterazione. Si tratta di una roccia dura, compatta, non lucidabile, a bassa-media porosità.

Aspetto macroscopico di un'Arenaria Pietra Serena.
Aspetto macroscopico di un'Arenaria Pietra Serena.

Descrizione microscopica

Arenaria ricca in matrice argillosa con un basso contenuto di cemento calcitico. I granuli clastici (grana media-grossolana) sono costituiti da quarzo, feldspati, frammenti di rocce metamorfiche e magmatiche, muscovite e biotite (spesso trasformata in clorite).

Aspetto di un' Arenaria Pietra Serena osservata in sezione sottile tramite microscopio ottico.