Chiesa dei Santi Apostoli

Generale_SantiApostoli
Facciata della Chiesa dei Santi Apostoli.

Età

secolo XI

Progettista

Sconosciuto

La Chiesa dei Santi Apostoli si trova in Piazza del Limbo; essa venne costruita dentro il recinto dell’antico cimitero dei bambini morti senza battesimo, da cui il nome Limbo. La chiesa risale all’XI secolo, è sconosciuto il progettista. Una targa posta all’esterno riporta che essa sarebbe stata costruita nell’anno 805, e alla sua consacrazione sarebbero stati presenti Carlo Magno e il paladino Orlando, ma in realtà la targa è considerata un falso storico, perché i fatti non combaciano con le cronache. La facciata in pietra è in stile Romanico, mentre il portale centrale della basilica risale al ‘500 ed è attribuito a Benedetto da Rovezzano che seguì i lavori per conto degli Altoviti (nella parte superiore del portale è visibile il loro stemma) su progetto di Baccio d’Agnolo. A destra, sopra la porta, una lapide ricorda che nel 1333 morì “Dominus Ugolotto”, priore per 50 anni della chiesa; a sinistra è visibile un’ iscrizione latina in cui si dice che la chiesa fu fondata da Carlo Magno. La chiesa subì un forte restauro nel XIV secolo per volontà del priore Ugolotto. Fra il XV e il XVI secolo alla chiesa vennero aggiunte le cappelle laterali, poste sotto il patronato di importanti famiglie della zona (Carducci, Altoviti, Del Bene e altre) e da queste furono poi decorate e arredate. Inoltre, nel XVI secolo, venne sostituita l’antica porta lignea. Nel 1884 la facciata venne liberata dall’alto strato di intonaco che la ricopriva, mentre nel 1929 iniziarono i lavori di restauro sotto il controllo di Luigi Zumkheller; il restauro era teso a riportare la chiesa alle originarie forme romaniche, operando su facciata, tetto, cappelle, pavimento e pareti. Nonostante i numerosi restauri successivi, la chiesa mantiene l’impronta romanica dei secoli XI e XII, con un impianto basilicale a tre navate.

La facciata è realizzata con pietra grezza a vista costituita da Arenaria Pietraforte. Le decorazioni ad arco sopra le porte, le finestre della facciata e nella parte sommitale sono in Laterizio. La colonna della finestra a bifora, le lapidi e lo stemma sono in Marmo Apuano. I gradini della porta principale sono in Arenaria Pietra Serena. Il portale è in Marmo Apuano e Calcare Alberese.

Particolare della facciata in Arenaria Pietraforte con decorazoni in Laterizio
Particolare di un concio in Arenaria Pietraforte
Portale in Marmo bianco e grigio (Bardiglio) e Calcare Alberese