Loggiato dei Servi di Maria

Generale_LoggiaServidi Maria
Il Loggiato dei Servi di Maria

Età

1516-1525 fino al 1720

Progettisti

Antonio da Sangallo il Vecchio, Baccio d'Agnolo.

Il Loggiato dei Servi di Maria si trova in Piazza Santissima Annunziata. L’inizio della sua edificazione, commissionata dall’ordine dei Servi di Maria e su progetto di Antonio da Sangallo il Vecchio e di Baccio d’Agnolo, risale al periodo tra il 1516 e il 1525. Lo stile della struttura è in sintonia con quello dell’Ospedale degli Innocenti, ad essa antistante, realizzato un secolo prima da Filippo Brunelleschi.
Il loggiato è costituito da un portico che unisce una serie di case ognuna delle quali corrisponde ad una campata. La costruzione di tutte le case fu molto complessa e si protrasse nel corso dei secoli fino al 1720, anno in cui i lavori si conclusero. Alla metà dell’Ottocento il complesso fu acquistato dalla famiglia Budini Gattai e trasformato in appartamenti. Nel 1984 la famiglia proprietaria ha dato inizio ad un restauro conservativo durato due anni (condotto su progetto dell’architetto Roberto Budini Gattai) che ha riportato alla luce le strutture cinquecentesche e settecentesche, parzialmente alterate nel corso dei secoli. La struttura oggi ospita l’ Hotel Loggiato dei Serviti e case private.

Le colonne del loggiato, gli archi esterni, i peducci, le cornici delle finestre e delle porte sotto il loggiato sono in Arenaria Pietra Serena; i timpani e le cornici delle finestre, le decorazioni e i marcapiani sopra il loggiato sono anche essi in Arenaria Pietra Serena. L’intera struttura è rifinita con Intonaco. La scalinata è realizzata in Arenaria Pietra Serena. All’esterno della loggia sono presenti dei tondi realizzati ad Intonaco dipinto (contrassegnati dalle S proprie dell’Ordine dei Servi di Maria) con rifinitura in Arenaria Pietra Serena.

Colonne ed archi in Arenaria Pietra Serena
Colonna d'angolo in Arenaria Pietra Serena